Banned Books Week-I vantaggi di essere un Wallflower

Il prossimo libro della nostra serie Banned Books Week è the young adult, coming-of-age epistolary di Stephen Chbosky, I vantaggi di essere un Wallflower, che è stato pubblicato nel 1999. Ambientato nei primi anni ’90, il protagonista principale del libro, Charlie, è un ‘wallflower’ con un modo unico di pensare. Attraverso la sua narrazione, seguiamo Charlie mentre naviga attraverso il momento difficile degli adolescenti fino all’età adulta.

I vantaggi di essere un Wallflower (Amazon UK / Hive Books / Abe Books)

Ci sono voluti Chbosky cinque anni per scrivere e pubblicare I vantaggi di essere un Wallflower che si basa su aspetti dei suoi ricordi adolescenziali così come scenari immaginari. Il libro affronta alcuni dei problemi difficili che la maggior parte degli adolescenti deve affrontare, tra cui: sessualità, uso di droghe, stupro (insinuato) e salute mentale.

Nonostante la relatability del libro, anche per gli adolescenti di oggi, I vantaggi di essere un Wallflower è apparso su apparso sei volte sulla lista della American Library Association di 10 libri più frequentemente contestati per il suo contenuto, tra cui alcuni dei temi sopra elencati. Un consiglio scolastico in Wisconsin ha fatto arrabbiare i genitori dopo aver rifiutato di vietare il libro, mentre Il distretto di Glen Ellyn 41 consiglio scolastico nella periferia di Chicago ha votato all ” unanimità per ripristinare il romanzo dopo che è stato rimosso dalle aule ottavo grado a Hadley Junior High School a causa di obiezione di un genitore al suo contenuto sessuale.

Nel 2009, I vantaggi di essere un Wallflower sono stati sfidati ripetutamente in tutti gli Stati Uniti d’America per descrizioni di masturbazione, condotta sessualmente esplicita, uso di droghe, parlare di suicidio e temi di omosessualità che hanno portato a spinte per far spostare il libro dalle sezioni per giovani adulti delle biblioteche alla sezione per adulti. Gruppi tra cui PABBIS (Genitori contro i cattivi libri nelle scuole) lavorano in America per limitare la letteratura che considerano “controversa” dall’accesso dei bambini più piccoli e alcuni genitori hanno suggerito che il romanzo di Chbosky “pornografico” e volgare. Altri tuttavia hanno sostenuto che i vantaggi di essere un Wallflower è veritiero nella sua rappresentazione di problemi reali e comuni affrontati dagli adolescenti.

Nel 2012, in un’intervista con la studentessa di giornalismo Victoria Billings alla Cal Poly, a Stephen Chbosky è stato chiesto di queste sfide, Victoria ha detto: “È stata una sorpresa per te quando Perks è stato bandito o sfidato per la prima volta? O ti aspettavi qualcosa in base al contenuto?”A cui l’autore ha risposto:” Sono rimasto molto sorpreso, in realtà. Onestamente, non sapevo che fosse nelle scuole abbastanza per essere sfidato o bandito. Quindi, la prima indicazione che ho avuto che veniva insegnato era quando le persone si arrabbiavano davvero che fosse insegnato. Quindi, grazie per questo, immagino remember ricordo di aver chiesto a mia madre, non pensi che tutti questi argomenti che sto trattando nel libro, non pensi che una scuola sia un ottimo posto per parlarne e averli là fuori? E ha detto che per alcune famiglie, non vogliono credere che nessuna di queste cose esista exists ”

Nello stesso anno, The Perks of Being a Wallflower è stato adattato in un film che Chbosky ha descritto come “un sogno per tutta la vita”. Il film è interpretato da Logan Perman nel ruolo di Charlie, Emma Watson nel ruolo di Sam ed Ezra Miller nel ruolo di Patrick. Il film ha dato al libro ancora più attenzione, aumentando le sue vendite e inserendolo nella lista dei bestseller del New York Time.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.