Commenti della Bibbia

Versetto 2

Sicuramente mi sono comportato e mi sono calmato – Margine, come in ebraico, la mia anima. L’ebraico è: “Se non ho calmato e calmato la mia anima.”Questo è un modo forte di affermare che lo aveva fatto. La forma negativa è spesso usata per indicare una forte affermazione. La forma completa sarebbe, “Dio sa se non ho fatto questo; “o,” Se non ho fatto questo, allora lascia che io porti le conseguenze; fammi essere punito.”L’idea è che era consapevole di aver fatto questo. Invece di essere arrogante, orgoglioso e ambizioso – invece di immischiarsi in questioni al di sopra di lui, e che non gli appartenevano, aveva conosciuto il suo giusto posto. Era stato gentile, calmo, in pensione. La parola resa comportata significa correttamente essere pari o livello; quindi, nella forma usata qui, per rendere uniforme, liscia o livello; ed è usata qui nel senso di calmare la mente; levigare le sue ruvidità; mantenerla tranquilla. Confronta le note di Isaia 38:13, nella nostra versione, ” Ho calcolato “(la stessa parola di qui) “fino al mattino”, ma dove la traduzione corretta sarebbe, ” Ho composto o calmato me stesso fino al mattino.”Quindi il significato qui è, che aveva mantenuto la sua mente calma, e anche, e gentile.

Come un bambino che viene svezzato da sua madre – Vedi Isaia 28: 9. Ci sono state diverse interpretazioni di questo passaggio. Vedere Rosenmuller in loc. Forse la vera idea è quella di un bambino, quando svezzato, come appoggiato alla madre, o come reclinato sul suo seno. Come un bambino svezzato si appoggia alla madre. Cioè, come un bambino, abituato al seno, e ora privato di esso, depone la testa dolcemente dove era stato abituato a trarre il suo nutrimento, sentendo la sua dipendenza, sperando di ottenere di nuovo il nutrimento: non arrabbiato, ma dolcemente addolorato e triste. Un bambino piccolo così aggrappato alla madre-appoggiando delicatamente la testa sul seno-languendo-cercando nutrimento – sarebbe un’immagine tenerissima di mitezza e dolcezza.

La mia anima è anche come un bambino svezzato – letteralmente, “Come un bambino svezzato su di me la mia anima”; questo è probabilmente, la Mia anima si appoggia su di me come un bambino svezzato. I miei poteri, la mia natura, i miei desideri, le mie passioni, così appoggiati su di me, sono gentili, senza ambizioni, confidando. La Settanta lo rende in modo diverso, e dando un’idea diversa: “Se non fossi stato umile, ma mi sono esaltato come un bambino svezzato contro sua madre, come avresti retribuito contro la mia anima!”L’ebraico, tuttavia, richiede che sia altrimenti interpretato. L’idea è, che era stato gentile; che aveva calmato i suoi sentimenti; che qualunque aspirazioni avrebbe potuto avere, li aveva tenuti sotto; che anche se avesse fatto domande, o offerto suggerimenti che sembravano assaporare di orgoglio o ambizione, era stato consapevole che non era così, ma che aveva conosciuto il suo posto giusto, e aveva mantenuto. Il sentimento qui è che la religione produce uno spirito infantile; che dispone tutti a conoscere e mantenere il loro posto giusto; che a qualsiasi domanda o suggerimento possa portare tra i giovani, tenderà a mantenerli modesti e umili; e che qualunque suggerimento si possa essere disposti a fare, saranno collegati con uno spirito umile, gentile e ritirato. La religione produce padronanza di sé ed è incoerente con uno spirito orgoglioso, arrogante e ambizioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.