Dungeons & Dragons: The Importance of Player Agency

In Dungeons & Dragons, i giocatori hanno la possibilità di partecipare a un’esperienza di narrazione di gruppo e vivere fantasie eroiche. Uno dei principali appelli del gioco è che quando un giocatore riesce a svolgere un compito in-game, ci si sente come se in realtà compiuto qualcosa se stessi. Un buon gioco D&D si basa sul compimento di questa sensazione, che è il risultato di un Dungeon Master che giudica correttamente un concetto chiamato “Player Agency.”

Che cos’è Player Agency?

Player agency è abbastanza facile da spiegare, ma un po ‘ più difficile da implementare. Principalmente, l’agenzia si ottiene quando un giocatore ha il controllo diretto sulle decisioni del proprio personaggio. L’esempio più semplice sarebbe un combattente che dichiara che attaccherà un goblin, quindi lo fa senza che il DM interferisca.

Continua a scorrere per continuare a leggere Fai clic sul pulsante qui sotto per iniziare questo articolo in vista rapida.

Inoltre, un aspetto importante di player agency è la nozione che le decisioni prese dal giocatore avranno conseguenze dirette all’interno del mondo di gioco. Tornando a quel combattente, dopo aver sconfitto con successo il goblin, sono ora in grado di liberare i cittadini vicini che erano stati rapiti. Se non avessero sconfitto il goblin, o non lo avessero affrontato affatto, i cittadini sarebbero ancora tenuti prigionieri o peggio killed uccisi.

Infine, l’agenzia del giocatore viene mantenuta quando i giocatori hanno abbastanza informazioni preliminari per dedurre i possibili risultati e le conseguenze per un particolare corso d’azione. Questo permette al giocatore di fare una chiamata di giudizio in base a chi è il loro personaggio e come avrebbero risposto.

Ad esempio: un combattente sente parlare nella taverna locale dei cittadini scomparsi e alcuni cacciatori hanno visto goblin in agguato nei boschi vicini. Il combattente del giocatore è ben allineato e ora sa che ci sono innocenti in pericolo dai goblin malvagi. Lasciare i cittadini rapiti al loro destino è contrario agli ideali del combattente, quindi scelgono di inseguire i goblin.

Come Trovare un punto Di Equilibrio

Mentre si può essere tentati di consentire al giocatore agenzia per dettare tutti gli aspetti di un gioco, la verità è che l’esecuzione di un Dungeon & Draghi campagna in questo modo si corre il rischio di andare fuori dai binari molto rapidamente, soprattutto per i nuovi DMs che non sono confortevoli, deviando troppo lontano dalle avventure che hanno preparato. Un gioco in cui i giocatori controllano assolutamente tutto può anche mancare di tensione. Se sono sicuri di tutto e certi che avranno successo, la narrazione può rapidamente perdere vapore.

Player agency è una parte importante del set di strumenti di un DM, ma non è una regola dura e veloce. In effetti, ci sono momenti in cui violare l’agenzia del giocatore e forzare determinate azioni o conseguenze è una parte necessaria per portare avanti una storia. È una linea difficile da percorrere, ma capire quando lasciare che i giocatori abbiano libero dominio e quando forzare la mano è vitale per mantenere un gioco emozionante.

Violare l’agenzia dei giocatori troppo spesso o duramente corre il rischio che un gioco si senta ingiusto o danneggiato. La maggior parte dei giocatori perde rapidamente interesse per giochi del genere.

Ad esempio, diciamo che il combattente sta ora lasciando il campo dei goblin, ma fallisce la loro percezione passiva e non nota l’altro goblin in agguato nell’ombra, in attesa di tendere un’imboscata. In questo caso, il giocatore non ha tutte le informazioni per prendere una decisione informata. Se avessero individuato il goblin, non si sarebbero certo lasciati cadere in un’imboscata. Dal momento che il combattente non è riuscito, il goblin nascosto ottiene il salto sul giocatore e ora inizia un nuovo, emozionante incontro.

Un altro grande esempio di violazione agenzia giocatore in modo efficace è attraverso l’uso intelligente di vari incantesimi. Un personaggio che fallisce il salvataggio contro un mago malvagio usando la Persona Dominante è ora costretto ad attaccare un alleato nel prossimo turno. Il giocatore non ha alcuna agenzia in quel turno successivo, quindi deve seguire i dettami del DM. Tuttavia, se usato in modo equo in un incontro, questo ora aumenta la tensione tra il partito in quanto devono sottomettere il loro alleato pur continuando a lottare con il incantatore.

Capire come e quando mettere in atto l’agenzia dei giocatori è una grande abilità per i DM e può garantire che i loro giocatori si sentano sempre coinvolti e vitali per la storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.