PRP Therapy

Basics of Top PRP Therapy in Chicago

Uno dei progressi più interessanti nella medicina rigenerativa è l’uso di plasma ricco di piastrine (PRP) per il trattamento di lesioni ortopediche e condizioni di dolore cronico. Le iniezioni di PRP utilizzano il sangue del paziente che viene filato per concentrare i propri fattori di crescita e le cellule piastriniche, per poi rigenerare tessuti e strutture.

Che cos’è il PRP?

Il PRP è un volume di plasma con una conta piastrinica concentrata. Il plasma è la soluzione limpida che costituisce circa il 60% del volume totale del sangue. Mentre il 90% di acqua, il plasma contiene anche ormoni, proteine, fattori di coagulazione (piastrine), immunoglobuline e minerali.

Esistono quattro categorie di PRP differenziate in base al loro contenuto di leucociti e fibrina. Questi sono PRP ricco di leucociti, PRP ridotto di leucociti, fibrina ricca di piastrine leucocitarie e fibrina ricca di piastrine pura. L’utilità del PRP si basa sulla presenza di alcuni fattori di crescita che si sono dimostrati utili per la riparazione dei tessuti. Dopo che le piastrine sono state raccolte, vengono attivate dall’aggiunta di trombina e cloruro di calcio, che causa il rilascio di fattori di crescita dai granuli alfa.

I fattori di crescita e le citochine presenti nel PRP sono fattore di crescita derivato dalle piastrine, fattore di crescita trasformante beta, fattore di crescita dei fibroblasti, fattore di crescita endoteliale vascolare, fattore di crescita epidermico, interleuchina 8, fattore di crescita dei cheratinociti e fattore di crescita del tessuto connettivo.

La PRP viene prelevata dal sangue del paziente tramite una vena del braccio. Questa procedura è molto simile a un tipico prelievo di sangue. Dopo ottenuto, il sangue viene posto in una macchina centrifuga, che gira intorno rapidamente (un processo chiamato centrifugazione). Il plasma e le piastrine sono separati dal resto dei componenti del sangue.

Benefici di PRP

La terapia di PRP ha molti benefici. Questi includono:

  • Capacità di facilitare la riparazione dei tessuti
  • Ha fattori di crescita che disegnare le cellule dal corpo per rigenerare il tessuto danneggiato
  • Ha un alto tasso di successo
  • È una procedura minimamente invasiva

Condizioni che di solito beneficiare di PRP

PRP viene utilizzato per alleviare molti dolore acuto e cronico condizioni dermatologiche condizioni. Questi includono:

  • epicondilite (gomito del tennista)
  • epicondilite Mediale (gomito del golfista)
  • Tendinite
  • Tendinosi
  • fascite Plantare
  • Borsite
  • guarigione della Ferita
  • al legamento del Ginocchio lesioni
  • tendinite Rotulea (ginocchio del corridore)
  • alopecia Androgenetica
  • Ferite
  • Per il ringiovanimento della pelle

Prima e Dopo la Terapia PRP

incontro con il Chicago gestione del dolore specialista per discutere i vostri sintomi, condizioni, e la storia medica. Assicurati di dire al medico le medicine che prendi, gli interventi chirurgici che hai avuto e tutte le malattie e i disturbi. Il medico può ordinare alcuni test per valutare il problema.

Una volta deciso il protocollo di terapia PRP, il medico esamina rischi e benefici e ti fa firmare un modulo di consenso. Dopo la procedura, si avrà un periodo di esacerbazione (aumento temporaneo del dolore). Ciò è dovuto al processo infiammatorio del corpo. Dopo 2-4 settimane, inizierai a mostrare miglioramenti. I risultati della terapia PRP sono annotati a 3-9 mesi dopo le iniezioni.

La procedura PRP

Plasma ricco di piastrine proviene dal sangue. L’infermiera preleverà circa 60 millilitri di sangue. Le provette di sangue vengono poste in una centrifuga da laboratorio e filate in tre strati. Questo processo è chiamato frazionamento del sangue. Lo strato intermedio della soluzione è il plasma ricco di piastrine. I globuli rossi, i globuli bianchi e altri componenti del sangue vengono scartati. Il medico pulirà il sito di iniezione con un antisettico e utilizzerà un anestetico per intorpidire la pelle e i tessuti più profondi. A seconda di dove deve essere posizionato il PRP, un ago viene guidato nell’area possibilmente utilizzando fluoroscopia (raggi X in tempo reale) o ultrasuoni.

Efficacia e successo della PRP

Esistono molti studi clinici riguardanti l’efficacia della PRP. La National Football League (NFL), la Major League Baseball Association e la National Basketball Association (NBA) hanno stabilito che il PRP è un trattamento ragionevole e non rappresenta un farmaco per migliorare le prestazioni. In uno studio controllato randomizzato, PRP è stato utilizzato per il gomito del tennista cronico. Dei 230 pazienti nello studio, il 76% ha riportato successo a 12 settimane nel gruppo PRP. Il gruppo di controllo ha ricevuto un’iniezione steroidea, che non è stata altrettanto efficace. Inoltre, la PRP ha avuto un tasso di efficacia dell ‘ 85% alla visita di follow-up di 2 anni.

In una revisione sistematica di molti studi che coinvolgono PRP nel trattamento dell’osteoartrite sintomatica del ginocchio, i ricercatori hanno scoperto che la terapia ha funzionato bene. Con oltre 600 pazienti coinvolti, i punteggi International Knee Documentation Committee hanno favorito il PRP rispetto all’acido ialuronico nel trattamento dell’artrite del ginocchio. I ricercatori hanno concluso che le iniezioni intra-articolari di PRP hanno avuto effetti benefici nell’artrite del ginocchio lieve-moderata al follow-up di 6 mesi.

Una recensione del 2010 pubblicata sullo Yale Journal of Biology and Medicine ha esaminato la PRP come un trattamento efficace per la guarigione delle ferite, in particolare l’ulcerazione cronica del piede diabetico. Questo trattamento è particolarmente promettente a causa degli elevati margini di sicurezza derivanti dalla natura autologa del PRP.

Risorse

Khoshbin A, Leroux T, Wasserstein D, et al. (2013). L’efficacia del plasma ricco di piastrine nel trattamento dell’osteoartrosi sintomatica del ginocchio: una revisione sistematica con sintesi quantitativa. Artroscopia, 29(12), 2037-2048.

Mishra AK, Skrepnik NV, Edwards SG, et al. (2014). Efficacia del plasma ricco di piastrine per il gomito del tennista cronico: uno studio controllato in doppio cieco, prospettico, multicentrico, randomizzato di 230 pazienti. Am J Sport Med, 42(2), 463-471.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.