The National Society Daughters of the American Revolution

Significato storico:

Il Prison Ship Martyrs Monument si trova a Fort Greene Park a Brooklyn, New York. Sotto il monumento giacevano i resti di oltre 11.500 prigionieri di guerra americani, la più grande tomba di guerra rivoluzionaria del paese. Questi uomini furono trattenuti sulle navi della prigione britannica a Wallabout Bay, ora conosciuta come New York Harbor, vicino al Brooklyn Navy Yard.

Questi sono i primi martiri americani. I nostri prigionieri di guerra subirono una crudeltà oltraggiosa e indifendibile con conseguenti morti tortuose rese più dolorose dalla fame, dalle percosse regolari e dalle malattie. Le malattie fatali includevano la febbre gialla e il vaiolo, che si diffondevano in tutte le navi carcerarie sovraffollate e sporche.

Una nave famosa, la Jersey, fu costruita per contenere 400 persone, ma quando usata come nave prigione britannica, conteneva 1.400 americani, con gli oblò sigillati per impedire la fuga. Questi uomini passarono anni a soffrire di circostanze intollerabili, del caldo torrido dell’estate e del freddo pungente dell’inverno.

Queste navi, 12 conosciute, divennero pesholes dove i prigionieri morivano a ritmi da cinque a dieci al giorno—i loro corpi gettati in mare e le cui ossa e resti lavati sulle rive. In qualsiasi momento, i prigionieri avrebbero potuto lasciare queste navi con la loro vita se avessero accettato di disertare e arruolarsi nei Servizi armati britannici. Con pochissime eccezioni, tutti hanno detto di no e hanno scelto una morte orribile piuttosto che abbandonare il loro nuovo amato paese e leader generale Washington.

Indicatore storico:

  • Organizzazione Marker: Society of Old Brooklynites
  • Data Marker: 1 Giugno 1960
  • Testo marker: In memoria degli 11.500 marinai e soldati americani patriottici che hanno sopportato sofferenze indicibili e sono morti sulle navi prigione britanniche, ancorate a Wallabout durante la guerra rivoluzionaria 1776 – 1782. I loro resti giacciono sepolti nella cripta alla base di questo monumento che è stato dedicato il 14 novembre 1908.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.